Dettaglio News

15/04/2012 23:23:39
Angels-Ferentino 56-68

ANGELS SANTARCANGELO – FMC FERENTINO 56-68
 
ANGELS: Bonaiuti (0/2 da tre), Pesaresi 8 (1/2, 2/7), Silimbani 2 (1/4), Broglia 5 (0/2, 1/1), Rivali 7 (0/1, 1/1), L. Bedetti 9 (4/10, 0/2), Palermo 6 (1/5, 1/7), Italiano 9 (3/4, 1/2), F. Bedetti 2 (1/1), Ancellotti 8 (2/5). All.: Bernardi.
 
FERENTINO: Guarino 20 (3/6, 4/6), Panzini 5 (1/1, 1/4), Iannuzzi 5 (2/10), Parrillo 10 (2/5, 1/6), Fratini (0/1), Ihedioha 11 (5/11, 0/2), Marcante 9 (3/4, 1/3), Pongetti 3 (1/1 da tre), Carrizo ne, Gagliardo 5 (2/5). All.: Gramenzi.
 
Arbitri: Scudiero e Triffiletti.
PARZIALI: 10-24, 25-40, 43-52.
NOTE: tiri liberi Angels 12/16, Ferentino 8/11. Tiri da tre Angels 6/22, Ferentino 8/22. Rimbalzi Angels 35 (Silimbani 7), Ferentino 38 (Ihedioha 10). Assist Angels 13 (Rivali 7), Ferentino 11 (Guarino e Iannuzzi 3).
 
Non contava nulla per la classifica degli Angels, questo lo sapevate. Non contava nulla a livello di numeri ma era necessario prendere il match con Ferentino col giusto atteggiamento. Santarcangelo, sotto pesantemente all’inizio sotto i colpi di Guarino e degli altri bomber laziali, reagisce, difende e prova a portare a compimento una rimonta che purtroppo non arriverà (56-68). Poco male, come detto. Lo spirito c’era, la voglia anche e adesso quello che conta è solo presentarsi nelle migliori condizioni possibili sabato prossimo al PalaAngels. Si gioca contro Castelletto, sarà gara1 di playout.
 
L’inizio di partita vede la Fmc con tanta intensità in più, grande voglia e un elevatissimo tasso di energia. Santarcangelo ci prova con la solita pressione e con la zona, ma Ferentino semplicemente ne ha di più e vola subito sul 7-11 al 3’ dopo le significative schiacciate di Iannuzzi e Ihedioha. Guarino comincia a essere un fattore importante nell’economia del match ed è l’anima di un parziale ospite mortifero. Marcante a fine quarto sigla il 9-24, con gli Angels che non riescono a trovare risposte. Al 15’ Parrillo infila una tripla che è come una lama nel costato (12-31), due minuti più tardi è Panzini, allo scadere dei 24”, a centrare la bomba del massimo vantaggio (17-37). Una rimonta sembra davvero improbabile, ma Santarcangelo è brava a crederci e a rosicchiare qualcosa con Rivali prima della pausa lunga (25-40 al 20’).
 
Dopo il break di metà partita i clementini ritrovano mano dalla lunga distanza e difesa. Ferentino non segna praticamente mai e i gialloblu, al contrario, imbucano da tre punti con tanti uomini tra quelli che scendono in campo. La tripla di Pesaresi vale il -9 (34-43 al 23’), quella di Palermo il -8 (37-45 al 26’), con le bombe di Italiano (40-46) e Rivali (43-50) a tenere in linea di galleggiamento una squadra che non ne vuole sapere di affondare. È rumba vera adesso, con il solito splendido tifo targato Angels che battaglia a suon di cori con la numerosissima presenza di supporter ospiti. L’aggancio però in campo non arriva e quando Guarino riprende a lavorare forte sono dolori. L’esterno laziale mette ancora più di dieci punti di margine (47-59 al 33’), poi è il super atleta Ihedioha a convertire un rimbalzo d’attacco per il 47-61. Le ultime speranze vengono calpestate da un’altra tripla di Guarino, quella del 49-66. Mancano 2’30” alla fine e la gara si chiude. Gli Angels ora si concentrano su Castelletto: chi vince prima due partite è salvo, per la perdente prova d’appello con chi esce sconfitto tra Firenze e Siena.

   
Torna indietro


Angels are supported by: